Le attività umane stanno spingendo il clima verso un punto di non ritorno.


L'attuale modello di produzione industriale del cibo è fra le principali cause di
questa crisi, con ricadute pesanti sugli ecosistemi e i lavoratori della terra.


Questo sistema produce cibo a prezzi stracciati, perché nasconde i suoi enormi
costi sociali e ambientali per garantire profitti a poche grandi imprese.



230MILA

Le vittime di caporalato su 1.033.075 milioni di lavoratori agricoli

(Osservatorio Placido Rizzotto)

75%

Gli acquisti alimentari che avvengono nella GDO

(Federdistribuzione)



Scopri di più


Le risorse del nostro pianeta sono limitate e questa situazione sta acuendo le già profonde diseguaglianze sociali esistenti tra l'Occidente e il resto del mondo.

Noi crediamo che non esista giustizia ambientale senza giustizia sociale. La
transizione ecologica è la sfida del nostro tempo, ma va costruita sui pilastri dell’equità e della solidarietà.

Ecco perché da 14 anni lottiamo per filiere alimentari ecologiche e giuste, contro chi nega i diritti e sfrutta il pianeta.

Lavoriamo in rete con associazioni, comitati e organizzazioni della società civile per 
difendere le risorse naturali e promuovere un modello di sviluppo fondato sul rispetto degli ecosistemi.


Perché un futuro più equo e sostenibile si costruisce soltanto tutti insieme!


25-27%

Emissioni globali di gas serra generate dal sistema alimentare

(IPCC)

273

Le precipitazioni intense che hanno colpito l'Italia nel 2021

(ESWD)



Scopri di più


Vieni a scoprire di più sul nostro lavoro


NEWS IN EVIDENZA

FILIERE E CAPORALATO


AGRICOLTURA E CAMBIAMENTI CLIMATICI


ALTRE NEWS


LE ULTIME DA FACEFOOD





? Preferenze Cookies