L’Italia è un hot spot del cambiamento climatico, un'area che subisce più di altre gli impatti degli eventi estremi sempre più frequenti e intensi, come precipitazioni intense,fenomeni siccitosi, ondate di caldo e inondazioni. 

L’agricoltura è il settore più esposto agli effetti di questa crisi climatica, ma anche tra i principali responsabili. 

Il modello di agricoltura e allevamento industriale che ha preso piede nel Novecento, infatti, impoverisce e degrada le basi della nostra vita, come l'acqua, l'aria e il suolo, compromettendo l'equilibrio ecologico necessario alla produzione di cibo. 


image

Per invertire questa tendenza lavoriamo con inchieste, campagne e progetti che denunciano l'insostenibilità dell'agricoltura intensiva e propongono la transizione verso l'agroecologia. 

Facciamo pressione sulle istituzioni per orientarle verso questo cambiamento. 

Analizziamo le filiere alimentari per denunciarne gli impatti. 

Lavoriamo con le aziende agricole, le associazioni e i movimenti per costruire insieme un futuro ecologico. 

Formiamo attiviste, attivisti e giovani agricoltori per favorire il ricambio generazionale e rafforzare l'attivismo ecologista nel sistema alimentare.


Scopri di più sul nostro lavoro



Scopri il nostro lavoro su Filiere e caporalato

Filiere e caporalato



NEWS

 


Scopri il nostro lavoro su Filiere e caporalato

Filiere e caporalato


? Preferenze Cookies