IN CAMPO! Senza caporale 2019/2020

Con il progetto “IN CAMPO! Senza caporale”, nel 2019/2020 Terra! coinvolge persone migranti a rischio marginalità aiutandole a rafforzare conoscenze e competenze e valorizzando i loro talenti. Ecco perché dei 5 protagonisti di questa avventura, quattro seguiranno un percorso di formazione in aziende agricole sostenibili della Capitanata (in Puglia), mentre una invece avrà la possibilità di intraprendere la strada della musica presso la Scuola d'arte Matemu, coltivata finora a livello amatoriale quando vivevano negli insediamenti informali del foggiano. L'idea nasce dalla volontà di tracciare un percorso che sappia suggerire risposte concrete alla condizione di tante donne e uomini senza diritti, provando in contemporanea a dare corpo ai loro sogni.

Il progetto è stato inserito nell'elenco di buone pratiche per la prevenzione e il contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura, promosso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con il supporto tecnico dell’Ufficio per l’Italia dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) e la DG Riforma della Commissione europea.

Per la realizzazione del Progetto “IN CAMPO! Senza caporale” si ringrazia il Fondo di beneficenza di Intesa San Paolo.


I protagonisti e le aziende

IMG_8326

La formazione

Formazione con Pio


News

29 Marzo 2021

Finisce InCampo!SENZA CAPORALE. Abbiamo coltivato diritti!

Dall’incontro che Terra! ha saputo costruire tra alcune aziende agricole nelle campagne di Cerignola, in provincia di Foggia, e migranti a rischio marginalità, è nato InCampo!SENZA […]
23 Luglio 2020

Mbaye, dal rogo nel ghetto alla prima busta paga: storia di un riscatto possibile

Pochi giorni fa siamo tornati nel ghetto di Borgo Mezzanone – in provincia di Foggia – insieme a Mbaye, con la prima busta paga della sua vita in […]
26 Marzo 2020

Adam, dal ghetto alla capitale con il rap nello zaino

La stanza è piccola, angusta, ma carica di energia che potrebbe scoppiare. Dentro, seduti quasi uno sull’altro, ci sono una decina di ragazze e ragazzi, di […]