Vandalizzati i nostri orti a Lampedusa: aiutaci a ricostruire!

Crisi energetica e agricoltura: chi pagherà il caro prezzi
8 Febbraio 2022
Corso di formazione in agroecologia a Lampedusa: iscriviti!
21 Febbraio 2022
Mostra tutto

Sabato notte è stato appiccato un incendio nell’area dei nostri orti comunitari di piazza Brignone, il luogo dove da otto anni Terra! porta avanti progetti di agroecologia e di coinvolgimento della comunità, a partire dalle persone più fragili.

Le panche dell’area comune e le casse che contenevano gli attrezzi da lavoro sono state ridotte in cenere, ma l’intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha impedito alle fiamme di estendersi e causare danni ancora più gravi.

Non è la prima volta che subiamo atti di vandalismo, ma questo è troppo. Siamo amareggiati e delusi da un gesto che – al di là del dolo o della stupidità – resta gravissimo e abbiamo sporto denuncia contro ignoti al comando dei Carabinieri dell’isola. Centinaia di persone hanno camminato, sostato, lavorato, festeggiato nella nostra piazza verde di Lampedusa. Centinaia di persone che vivono sull’isola o che ci sono venute proprio per partecipare a questo sforzo di renderla più verde e accogliente.

Questo è il luogo in cui è nata la cooperativa Agricola Mpidusa, un progetto germogliato dal sogno di fare agricoltura ecologica in un territorio arido, remoto e colpito dalla crisi climatica. Un progetto che costa fatica, sudore, che richiede impegno e che regala però soddisfazioni immense. Lo vediamo nel sorriso di chi acquista gli ortaggi che coltiviamo, negli sguardi degli ultenti-ortisti del Centro diurno di Lampedusa che si prendono cura dei terreni.

Se tanto è l’impegno che ci mettiamo ogni giorno, altrettanta oggi è la tristezza di vedere vandalizzato un luogo di tutti e per tutti. Un luogo che amiamo e curiamo in tante e tanti.

Questo è il momento in cui tendiamo la mano verso la comunità dell’isola e di Terra! per chiedere un aiuto.

Vogliamo ricostruire tutto e vogliamo che sia ancora più bello di prima. Vogliamo che un gesto simile venga spazzato via da un’ondata di solidarietà e sostegno. Vi chiediamo una mano a far rinascere qualcosa da queste ceneri.

Aiutateci con una donazione!

Comments are closed.